Enzibac

Composto batterio-enzimatico acceleratore della decomposizione della materia organica.

CARATTERISTICHE:

 

entol-enzibacAttivatore del processo naturale di decomposizione. 

Grande capacità di assorbimento del percolato.

Riduzione dei cattivi odori.

Evita la contaminazione del sottosuolo preservando l’ambiente e prevenendo infiltrazioni nelle falde acquifere.

 

I resti organici di un corpo umano sono composti da proteine, idrati di carbonio, materie grasse e fibre che, solidificandosi, rendono molto difficile la loro fluidificazione e riduzione.

Parte di questo materiale è composto da solidi insolubili che i batteri ­possono sì attaccare ma  molto lentamente facendo insorgere fenomeni conservativi.

COME FUNZIONA 

  • Enzibac assorbe i liquidi rilasciati dal corpo che si accumulano sul fondo del feretro.

Se il cadavere è riposto in una cassa di zinco, l’assorbimento evita l’accumulo di liquidi a contatto con il cadavere inibendo il processo di saponificazione.

Nel caso in cui cadavere è riposto direttamente in una cassa di legno, l’assorbimento evita la fuoriuscita dei liquidi.

  • Il percolato, a contatto con il sacchetto idrosolubile di Enzibac viene assorbito e trasformato in una massa gelatinosa, habitat ideale per attivare quei batteri, presenti nel prodotto, che iniziano a nutrirsi ed a moltiplicarsi segregando gli enzimi necessari alla disgregazione della materia solida con cui vengono a contatto.
  • La decomposizione viene così favorita e assecondata in maniera del tutto naturale.
  • Un ulteriore aiuto viene poi dato dall’evaporazione e dalla condensazione che si produce nel feretro dove i batteri presenti all’interno delle goccioline di vapore ( milioni di batteri per ogni microgoccia), si distribuiscono e agiscono uniformemente su tutto  il corpo.
  • Sia nella fase di assorbenza che in quella enzimatica Enzibac riduce gli odori.

 

ENZIBAC per L’AMBIENTE

  • Enzibac, avendo una fortissima capacità di assorbimento dei liquidi derivanti dalla decomposizione, impedisce alle materie altamente contaminate come, ad esempio, i metalli pesanti assorbiti dall’uomo durante la propria vita attraverso l’assunzione di farmaci o a microrganismi di malattie contagiose trasmissibili attraverso l’acqua, di raggiungere ed inquinare il terreno circostante e la falda acquifera sottostante.
  • Enzibac è già utilizzato, ed in alcuni casi reso obbligatorio, in molti cimiteri nel mondo al fine di prevenire o eliminare l’inquinamento delle aree circostanti ed in particolare delle acque freatiche che le popolazioni prelevano ed utilizzano per le proprie necessità, non solo personali ma anche  lavorative come ad esempio l’irrigazione dei campi o il beveraggio di animali da allevamento. 

 

ENZIBAC per la GESTIONE CIMITERIALE

  • Enzibac per il suo potere di assicurare la normale e naturale decomposizione dei corpi garantisce la prevista turnazione dei posti cimiteriali.
  • Enzibac, eliminando la fuoriuscita di percolato e riducendo gli odori, rende il cimitero un luogo più igienico e pulito. 

 

ENZIBAC per l’IMPRESA FUNERARIA

  •  Enzibac, ad un costo estremamente contenuto, evita all’impresa funeraria quei problemi che, soprattutto oggigiorno, deve affrontare al momento delle esumazioni e delle estumulazioni.

Si avranno quindi vantaggi in termini di tempo, di igiene e di qualità del lavoro per gli addetti ai lavori ma anche per i congiunti che vi assistono.